Federico Forneris

Biography

40 anni, laureato in chimica a Torino e con un dottorato in Biologia molecolare a Pavia, Federico Forneris ha cinque anni di esperienza in Olanda, dove studia la struttura e la funzione delle proteine umane.

Vincitore dell’Armenise-Harvard Career Development Award da 1 milione di dollari e del programma Giovani Ricercatori “Rita Levi Montalcini”, da gennaio 2014 dirige il suo gruppo di ricerca presso l’Università di Pavia e dal 2017 è professore associato di biologia molecolare.

Intervento

Intrappolate: il legame tra proteine e acqua

«Per funzionare bene, il nostro organismo richiede l’intervento coordinato di moltissime “macchine molecolari”. La stragrande maggioranza di queste macchine è costituita da proteine.

Le funzioni che le proteine svolgono sono le più disparate. Le proteine non sono oggetti rigidi e l’ambiente acquoso che le circonda gioca ruoli fondamentali nel loro funzionamento, e assume un ruolo fondamentale anche per poter osservare queste molecole quando svolgono le loro funzioni. Infatti, le proteine sono così piccole da non poter essere osservate neppure con il più potente microscopio ottico. Per questo, è necessario fare ricorso a metodi come quelli in cui sfruttiamo alcune proprietà dell’acqua dentro e attorno alle proteine per “intrappolare” queste molecole in ambienti che possiamo osservare utilizzando tecniche molto avanzate.

Scopriremo lo sviluppo di una di queste: la microscopia elettronica, che si è aggiudicata il premio Nobel per la chimica nell’ultima tornata del 2017».

Rivedi la conferenza

  • Quando

  • Sabato 6 ottobre, ore 14.30
  • Dove

  • Sala rossa