Giovanni Bearzi

Biography

Laureato in Scienze biologiche all’Università di Padova e con un dottorato in zoologia all’Università di Basilea, Giovanni Bearzi svolge ricerche sui cetacei sin dal 1986, in particolare nei mari Adriatico e Ionio.

Fonda e dirige per dieci anni un programma di ricerca e conservazione sui delfini in Croazia, premiato con l’Henry Ford European Conservation Award come miglior progetto europeo.

Nel 2001 è nominato Pew Fellow in Marine Conservation, il più prestigioso riconoscimento internazionale in questo settore. È stato presidente dell’Istituto Tethys e professore a contratto di Tutela dei cetacei alla facoltà di Scienze ambientali dell’Università di Venezia.

Ricercatore associato della Texas A&M University e di OceanCare, dal 2011 è presidente di Dolphin Biology and Conservation.

Pubblica circa 150 fra contributi scientifici, piani di gestione per i cetacei e altri lavori a sostegno della tutela del mare.

Intervento

Delfini e balene: da mostri malvagi a individui senzienti

«Attraverso immagini di grande impatto visivo, illustrerò gli stupefacenti cambiamenti che hanno trasformato il nostro modo di percepire i cetacei: per secoli, esseri mostruosi e maligni, animali nocivi da sterminare, prede; oggi, giganti gentili, simpatici cugini acquatici dalle mirabili capacità intellettive, individui senzienti.

L’evolversi di questa “biofilia marina” sarà in grado di rallentare il degrado ambientale e la perdita di biodiversità? Di certo alcune popolazioni di cetacei sono state decimate e versano in grave pericolo, anche nei nostri mari. È possibile evitarne la scomparsa?»

  • Quando

  • Domenica 7 ottobre, ore 10.45
  • Dove

  • Sala rossa